TITLE

DESCRIPTION

MATONNA TE LI PAMPASCIUNI – Primo Convivium – 4 marzo 2011 Acaya

Venerdì 4 marzo 2011 si è svolto ad Acaya (LE) la MATONNA TE LI PAMPASCIUNI – Primo Convivium, il primo dei due eventi che la Confraternita del Pampascione Salentino ha deciso di realizzare in questo 2011.

E’ stato un momento piacevole ed all’insegna delle nostre migliori tradizioni culturali.

La giornata è cominciata aprendo il Nuovo Quotidiano di Puglia e leggendo l’articolo “Bentornato Pampascione“. Al giornale, sempre attento a segnalare gli eventi più caratteristici di questa regione, va il nostro più sentito ringraziamento.

Sagra del pampascione citata su Nuovo Quotidiano di Puglia

La Sagra del pampascione di Acaya citata su Nuovo Quotidiano di Puglia

Con nostro stupore, segnaliamo anche una goliardica citazione su RTL 102.5 avvenuta a metà mattinata all’interno del programma Salentuosi, condotto da Fernando ed Alice Proce entrambi salentini doc e, speriamo, futuri “pampascioni”.

Il ritrovo dei partecipanti è avvenuto intorno alle 16.30 alle porte del castello di Acaya. Il pomeriggio è trascorso con la visita del Castello di Acaya illustrata dal Prof. Fasiello Antonio, esperto di tradizioni sul pampascione e cultore della storia del borgo di Acaya. Nel corso della visita si è avuto modo di assistere alla gara culinaria di piatti a base di pampascioni che si è svolta questo stesso giorno all’interno del castello. Ecco alcuni scatti del pomeriggio.

All’imbrunire si sono aperte le porte della Trattoria Nonno Pici per il Convivium. Prima del banchetto, rigorosamente a base di pampascioni proposti in varie ricette, si è avuto il piacere di ascoltare diversi interventi.

Il priore della Confraternita del Pampascione Salentino saluta i partecipanti

Queste parole rappresentano lo spirito della Confraternita e ne descrivono appieno la filosofia con cui è nata, ponendo inoltre l’accento, sull unica forma di futuro che ci può essere: la riscoperta delle nostre radici.

Sono seguiti i saluti del Presidente della F.I.C.E. Mario Santagiuliana

Abbiamo avuto il piacere di ospitare in questa serata gli amici Ruggero Ruggieri della Confraternita degli Antichi Sapori “Arte e Scienza” e Dino D’Arcangelo della Confraternita del Capocollo entrambe di Martina Franca (TA)

Gli amici delle Confraternita degli Antichi Sapori e Confraternita del Capocollo entrambe di Martina Franca

Gli amici delle Confraternita degli Antichi Sapori e Confraternita del Capocollo entrambe di Martina Franca

Dopo questi doverosi ed affetuosi saluti si sono aperte le “danze” ed abbiamo potuto gustare come antipasti frittini misti (pettole, crocchette di patate, polpette di carne), formaggi bruschettini, verdure pastellate, verdure grigliate e pampascioni in tutte le salse. Sono seguiti due primi: ciceri e tria e sagne incannulate con ricotta forte. Tra i primi ed i secondi abbiamo avuto il piacere di ascoltare la dott.ssa Donata Matteo che ci ha illustrato brevemente un estratto della sua Tesi di Laurea “Sulla propagazione di Muscari Comosum” Università degli Studi della Basilicata – Facoltà di Agraria- Anno Accademico 2008/2009

La dott.ssa Donata Matteo ed il Priore

Donata Matteo ed il Priore

A seguire il prof. Antonio Fasiello ci ha illustrato le antiche tradizioni culinarie di Acaya sui pampascioni e alcuni dettagli storici sulla sagra del pampascione. Ecco il suo discorso:

Il convivium è ripreso con un arrosto misto di carne con contorni a base di pampascioni il tutto annaffiato da vino rigorosamente locale, un ottimo Negramaro rosso.

L’atmosfera è stata BOONAA bella!

La sala della trattoria Nonno Pici era praticamente piena, fatta eccezione per un piccolo tavolino all’entrata. Caso ha voluto che proprio quel tavolo fosse stato riservato a Cino Tortorella. Il conduttore televisivo si trova nel Salento per organizzare una serata sull’Obesità Infantile con la sua associazione: Gli amici di Mago Zurlì. Essendosi dimostrato molto interessato ai discorsi ascoltati e condividendone lo spirito, l’occasione è stata unica; e la Confraternità l’ha testè nominato socio onorario. Ecco il video in cui il presidente della FICE per delega del nostro priore lo nomina confratello.

La serata si è conclusa con la recita da parte del confratello Lucio di una poesia su “lu mieru” indiscusso protagonista della serata, dopo i pampascioni. Eccone un piccolo estratto:

E’ augurio di tutti i pampascioni e della Confraternita ripetere annualmente la manifestazione ogni primo venerdì di marzo, giorno in cui anticamente, in tutto il Salento ed in particolar modo in questo magnifico borgo di Acaya, si festeggiava la “LA MATONNA TE LI PAMPASCIUNI”.

Diventa FAN

sottoscrivi Feed RSS della Confraternita del Pampascione Salentino

Pubblicità

© Copyright 2017 by Confraternita del Pampascione Salentino Alezio